Venezze Big Band feat MIKE STERN

Mike Stern & Venezze Big Band

Per una generazione di appassionati di chitarra jazz contemporanea, Mike Stern è considerato uno dei grandi della chitarra della sua generazione. Stern ha lasciato il segno con Miles Davis nei primi anni ’80 prima di lanciare la sua carriera da solista nel 1985. Da allora ha rilasciato 17 registrazioni come leader, sei dei quali sono stati nominati per i Grammy Awards.

A Rovigo si esibirà con la formazione della Venezze Big Band formazione di 18 elementi nata in seno al Dipartimento Jazz del Conservatorio di Rovigo su iniziativa del Maestro Ambrogio De Palma e del Direttore del Dipartimento Maestro Marco Tamburini. Diretta ora dal Maestro Massimo Morganti ha raggiunto una maturità musicale che la colloca tra le migliori formazioni di jazz orchestrale in Italia.

 

Mike Stern nato a Boston il 10 gennaio 1953, Stern è cresciuto a Washington, DC, poi è tornato a Boston per studiare al Berklee College of Music dove ha incontrato e fatto amicizia con altri studenti di Berklee come i chitarristi John Scofield e Bill Frisell, il bassista Jeff Berlin, i batteristi Steve Smith e Vinnie Colaiuta.

Ha ottenuto la sua prima grande occasione nel 1976 andando in tour con Blood, Sweat & Tears, apparendo nello studio del gruppo More Than Ever e l’album “Live In Concert”. Dopo aver suonato e registrato per due anni con la fusion band Glass Menagerie, Stern nel 1981 è reclutato da Miles Davis e entra a far parte della sua celebre band con il bassista Marcus Miller, il batterista Al Foster, il percussionista Mino Cinelu e il sassofonista Bill Evans. Durante i tre anni con Miles, Stern è presente in altre due registrazioni del maestro jazz – “Man with the Horn” del 1981 e Star People del 1983. Dal 1983 al 1985, fa parte della Word of Mouth Band di Jaco Pastorius per poi tornare nella formazione di Miles per un altro anno.

 

Nel 1985, Stern debutta come leader con il disco “Neesh” e l’anno dopo registra per l’Atlantic Records “Upside Downside”, assieme a colleghi celebri come il sassofonista contralto David Sanborn, il tenor sassofonista Bob Berg, i bassisti Mark Egan, Jeff Andrews e Jaco Pastorius, il tastierista Mitch Forman e i batteristi Dave Weckl e Steve Jordan. Nell’estate del 1986, Stern suona con gli Steps Ahead, che vedeva Mike Mainieri sulle vibrazioni midi, Michael Brecker sull’Electronic Wind Instrument (EWI), Darryl Jones sul basso elettrico e Steve Smith alla batteria.  Nei due anni successivi, Stern è stato membro del potente quintetto di Michael Brecker. Il secondo album di Stern come leader, nel 1988 lo registra con il batterista Peter Erskine, il tastierista JimBeard e Don Grolnick, il bassista Jeff Andrews e il percussionista Don Alias.

Nel 1992, Stern si unì a Michael e Randy Brecker in una Brecker Brothers Band riunita, apparendo nell’apprezzato film di quell’anno, Return of the Brecker Brothers. La versione di Stern del 1993, Standards (And Other Songs), gli è valso il premio come miglior chitarrista jazz dell’anno dai lettori e critici della rivista Guitar Player. Ha poi proseguito con due album importantissimi, nel 1994” What Is Is” e nel 1996 “Between The Lines”, entrambi nominati ai Grammy.

Nel 1997, Stern registra “Give And Take” con il bassista John Patitucci, il batterista Jack DeJohnette, il percussionista Don Alias e gli ospiti speciali Michael Brecker e David Sanborn, con questo lavoro vince l’Orville W. Gibson Award come miglior chitarrista jazz quell’anno.

Nel 2006 Stern entra a far parte di Heads Up International, una divisione di Concord Music Group, e lavora alla registrazione di “Who Let the Cats Out” con il bassista-cantante Richard Bona, i bassisti Anthony Jackson, Meshell Ndegeocello, Chris Minh Doky e Victor Wooten, il trombettista Roy Hargrove, i sassofonisti Bob Franceschini e Bob Malach, i batteristi Dave Weckl e Kim Thompson , il virtuoso dell’armonica Gregoire Maret e il tastierista / produttore Jim Beard.

Al Festival International de Jazz de Montréal nel giugno 2007, Stern è stato premiato con il Miles Davis Award, che è stato creato per riconoscere artisti jazz di fama internazionale il cui corpo di lavoro ha contribuito in modo significativo al rinnovamento del genere. In quell’occasione Stern era anche l’artista in residenza al festival, unendosi ai rinomati Yellowjackets per alcune elettrizzanti esibizioni dal vivo. La loro chimica cinetica è stata in seguito documentata sulla collaborazione in studio del 2008, Lifecycle, che è stata nominata per un Grammy per il miglior album jazz contemporaneo.

 

Il suo ultimo lavoro, “Trip”, è il suo primo album da quando si è ripreso da un grave incidente nell’estate 2016 che gli ha impedito a lungo di suonare; con esso Stern è tornato in cima al panorama Jazz mondiale, avendo come partner colleghi di fama internazionale come i trombettisti Randy Brecker e Wallace Roney, i sassofonisti Bob Franceschini e Bill Evans (un compagno di band di Mike nell’orchestra di Miles Davis), i bassisti Victor Wooten e Tom Kennedy e i batteristi Dave Weckl, Dennis Chambers e Lenny White

 

05/07/2018, 22:30
Piazzale Area Cen.Ser, Rovigo €5
Mike Stern-2

Location

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Partner

Media partner

Main sponsor

Festval Partner